Sui mercati azionari fino al 30 dicembre ogni ritracciamento è occasione di acquisto

Dal punto di vista ciclico e probabilistico da luglio 2017 doveva iniziare un periodo di forti ribassi per i mercati azionari.

Probabilità non significa certezza, ma in quel range temporale “andavano drizzate le antenne” in modo tale da ravvisare se le probabilità potevano diventare futuro o meno.

Cosa è successo da luglio in poi?

Il grafico dei mercati americani (in blu) continua  a divergere con la previsione.

Quindi, cosa attendere e come comportarsi?

L’abbecedario dice che si trada il trend e non la previsione.

Cosa attendiamo dai mercati da ora alla fine del mese di dicembre?
Riteniamo probabile che nei prossimi giorni/settimane ci saranno più volte aggiustamenti tecnici al ribasso, “tali da raffreddare” gli oscillatori di breve per poi lasciare spazio a nuovi swing rialzisti di medio termine.

La nostra view al momento e finché non varierà la tendenza come andiamo a definire, rimane, che ogni ritracciamento diventerà occasione di acquisto.

Quali sono i valori da monitorare da ora al 30 dicembre?
Dove si formeranno i minimi e dove i massimi?

Utilizziamo le tecniche di ProiezionidiBorsa.

Future Ftse Mib
Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 21.780/21.705. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali  inferiori ai 21.480. Long sopra 21.780. Short sotto 21.480.
Canali di minimo/massimo del prossimo trimestre:
Minimo fra 21.780/21.705
Massimo fra 23.955/23.900

Future Dax
Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 12.450/12.305. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali  inferiori ai 12.279. Long sopra 12.450. Short sotto 12.279.
Canali di minimo/massimo del prossimo trimestre:
Minimo fra  12.450/12.305
Massimo fra 13.501/13.455

Future Eurostoxx
Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 3.486/3.455. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali  inferiori ai 3.446. Long sopra 3.486. Short sotto 3.446.
Canali di minimo/massimo del prossimo trimestre:
Minimo fra  3.486/3.455
Massimo fra 3.749/3.714

S&P 500
Trend rialzista. Possibili ritracciamenti fino all’area 2.471/2.460. Il trend diventa ribassista solo con chiusure daily e poi settimanali  inferiori ai 2.455. Long sopra 2.471. Short sotto 2.455.
Canali di minimo/massimo del prossimo trimestre:
Minimo fra  2.471/2.460
Massimo fra 2.570/2.582

Cosa si evince da questi dati?
Si evince che il quadro tecnico è rialzista e che se non cambierà qualcosa nei prossimi 3 mesi si assisterà ad ulteriori rialzi dei mercati e quindi l’investimento azionario continuerà ad essere premiante.

In quali date molto probabilmente si formeranno i minimi/massimi assoluti/relativi del trimestre?

S&P 500

10, 21 novembre e 22 dicembre

Future Dax, Future Eurostoxx e Future Ftse Mib

13/14, 23 novembre e 29 dicembre

Cosa farà cambiare la nostra view e cosa farà variare le nostre proiezioni di prezzo?
La variazione del trend in corso come evidenziata.

Come al solito si procederà per step.

Sui mercati azionari fino al 30 dicembre ogni ritracciamento è occasione di acquisto ultima modifica: 2017-10-04T18:20:41+00:00 da Gerardo Marciano

Scarica il tuo e-book omaggio!

Inserisci la tua mail e scarica subito QUESTA È LA VITA DA TRADER!

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.