Prezzo del petrolio: dove porta il recente ribasso?

Il crude oil stamani rimbalza dello 0,53% a 51,09.

(ANSA) – ROMA, 11 GEN – Il prezzo del petrolio non rimbalza e resta sui 50 dollari al barile dopo che, nelle ultime due sedute, ha ceduto oltre il 5%. A pesare sulle quotazioni sono i dati sulle scorte Usa e la ripresa della produzione in Libia che rischia di vanificare l’accordo raggiunto, a fatica, all’Opec.

Cosa attendere nei prossimi giorni?

Cosa monitorare?

Quali sono i parametri che condizioneranno la materia prima?

Trend settimanale

Crude oil

Trend ribassista. Possibili rimbalzi  fino all’area 51,23/52,27. Il trend diventa rialzista  solo con chiusure daily superiori ai 53,10. Long sopra 53,10. Short sotto 51,23.

Al momento il rimbalzo di oggi è una mera ricopertura e finchè il trend rimarrà ribassista l’obiettivo a 60 giorni è in area 46,5/47 ca.

Cosa farà cambiare la nostra view e cosa farà variare le nostre proiezioni di prezzo?

La variazione del trend in corso come evidenziata all’inizio di questo articolo

Prezzo del petrolio: dove porta il recente ribasso? ultima modifica: 2017-01-11T09:07:00+00:00 da redazione

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book!

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.