Piazza Affari: quali attese per i 5 migliori titoli da inizio anno?

Da inizio 2017 cinque titoli si sono distinti per rialzi superiori al 30%: Campari, Ferrari, Finecobank, Recordati, UbiBanca.

Andiamo ad analizzarli uno per uno utilizzando La Nuova Legge della Vibrazione, Running Bisector e TC2plus.

Campari

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista di lungo periodo che durante il mese di Maggio ha raggiunto e rotto al rialzo il I° obiettivo naturale in area 5.88€

Le prospettive per il titolo sono tutte al rialzo e con un prossimo obiettivo in area 7.6€. L’unica condizione affinché ciò accada è che il supporto costituito dall’ex resistenza (5.88€) regga.

In caso di rottura di questo supporto e di un segnale short del TC2plus l’obiettivo del ribasso si potrebbe (diciamo potrebbe in quanto si può calcolare con precisione solo dopo l’inversione) ritornare in area 4.2€.

Ferrari

Premesso che il titolo si muove al rialzo, praticamente senza interruzioni, dal Febbraio del 2016, Attualmente è in corso una proiezione rialzista i cui obiettivi sono indicati in figura.

Il raggiungimento del II° obiettivo naturale ha provocato un rallentamento della corsa al rialzo, ma al momento non si ravvisano particolari problemi. Sono possibili anche discese fino in area 73€ senza che il rialzo venga messo in discussione. Problemi si avrebbero solo con rotture di questo livello.

Intanto il TC2pus rimane saldamente rialzista evitando i falsi segnali che hanno inficiato la performance del TC2 classico.

FINECOBANK

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista che nelle ultime settimane non riesce a rompere la resistenza in area 7.25€. La rottura  di questa resistenza favorirebbe la ripartenza verso il II° obiettivo naturale in area 7.93€. In ogni caso, discese fino in area 6.83€ non comprometterebbero lo scenario rialzista. In caso contrario la discesa potrebbe estendersi fino in area 6.15€.

Recordati

Sul titolo è in corso una proiezione rialzista che nelle ultime settimane non riesce ad allontanarsi dal supporto in area 34.84€. La tenuta di questo supporto favorirebbe la ripartenza verso il II° obiettivo naturale in area 45.5€. In caso contrario la rottura di area 34.84€ farebbe precipitare le quotazioni fino in area 33€ prima e 28€ poi.

UBI Banca

Settimana al rialzo per il titolo che, di fatto, non cambia la sostanza della situazione.

Le quotazioni sono bloccate nell’intervallo 3.25-3.65€ ormai da due mesi senza riuscire a prendere una direzione precisa. Tale incertezza è manifestata anche dal TC2plus che ha una tendenza (long) diversa rispetto al TC2 classico (short). In casi come questo bisogna stare molto attenti in quanto l’indecisione regna sovrana.

Qualora le quotazioni dovessero partire al rialzo il I° obiettivo si trova in area 4.3€. Al ribasso, invece, si accelererebbe solo alla rottura del supporto in area 3.25€. In questo caso si potrebbe scendere fino in area 2.9€ prima e successivamente 2.0€.

Piazza Affari: quali attese per i 5 migliori titoli da inizio anno? ultima modifica: 2017-06-18T08:29:47+00:00 da redazione

Scarica il report gratuito!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il report di 86 pagine con l'Outlook per il 2017

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.