La riscossa della sterlina è vicina?

Negli anni scorsi abbiamo più volte messo in guardia della debolezza della sterlina (Dopo il Brexit ci si chiede cosa succederà alla Sterlina, noi diciamo “Prevenire è meglio che curare!” ) e che la sterlina dovesse tracollare era prevedibile da molti mesi prima che si svolgesse il referendum.

Adesso, però, ci sono tutte le condizioni per una ripresa della sterlina. Andiamo ad analizzare separatamente i crosses GBPUSD e EURGBP.

GBPUSD: analisi di Proiezionidiborsa

Dal segnale short del TC2 avuto nel 2014 la sterlina ha perso circa il 30% fino a raggiungere il III° obiettivo (limite invalicabile). Gli ultimi quattro, quindi, si sono sviluppati tra il supporto dinamico e la resistenza statica in area 1.2496.

Su questo cross non sono ancora evidenti i segnali di inversione, ma in caso di inversione rialzista il I° obiettivo si troverebbe in area 1.384 (da verificare non appena si avranno segnali acclarati d’inversione), linea tratteggiata.

gbpusd

EURGBP: analisi di Proiezionidiborsa

La proiezione rialzista ha subito una brusca battuta d’arresto al raggiungimento del II° obiettivo naturale.

Anche il TC2 sta per dare un segnale ribassista, se Gennaio si concludesse oggi il segnale short sarebbe confermato. In questo caso l’obiettivo del ribasso si troverebbe in area 0.77.

eurgbp

 

La riscossa della sterlina è vicina? ultima modifica: 2017-01-10T08:44:38+00:00 da redazione

Ricevi un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book
QUESTA È LA VITA DA TRADER!

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.