I rischi di ulteriori crolli sono ancora sul tavolo

Come avevamo ben evidenziato nel nostro precedente articolo, intorno al 10 Marzo attendevamo l’inizio di un corposo rimbalzo degli Indici Internazionali.
Il rimbalzo si è verificato, ed è stato violento come quello di Ottobre e poi Novembre 2008: + 20% in pochi giorni.

Tutti sappiamo poi, cosa sia successo nei mesi a venire.

Il rimbalzo degli ultimi giorni è propedeutico a nuovi minimi, o questa è un’inversione di Tendenza?

Fra il tredicesimo ed il quattordicesimo giorno di borsa aperta di Marzo, scadeva un’importante punto vibrazionale (n.d.r. Ebook La nuova Legge della Vibrazione) e questo punto, almeno per gli Indici americani dovrebbe rappresentare il massimo del mese.

Fino alla fine del mese, la ciclicità dovrebbe essere a sfavore di ulteriori rialzi, e non è improbabile che il mese si chiuda sui livelli di Apertura.

La situazione attuale non è facile da decifrare: negli ultimi due giorni siamo giunti su punti nodali, e se non saranno confermati, saranno molto probabili ulteriori ribassi fino al 21/22 Aprile e nuovi minimi su gran parte dei Mercati Internazionali.

Ci sono diversi fattori che non ci convincono sulla bontà del rialzo attuale, e quindi, rimaniamo molto guardinghi, sulle possibili evoluzioni future.

Per il momento, si dovrebbe scendere fino alla fine del mese, e poi i veri nodi verranno al pettine nei primi 15 giorni di Borsa aperta di Aprile:

continuazione del rialzo o nuova gamba ribassista e nuovi minimi.

Comunque, il 21/22 Aprile sarà un giorno molto importante, e potrebbe decretare la fine di un movimento.

Proiezionidiborsa Libreria di Borsa online
www.proiezionidiborsa.com

I rischi di ulteriori crolli sono ancora sul tavolo ultima modifica: 2009-03-20T11:34:00+00:00 da redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ricevi subito un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book!

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.