Borse contrastate. I titoli per il 2 dicembre

A cura della Dott.ssa Giovanna Maria Cristina Sambataro

Per consultare il calendario economico
Le borse americane chiudono al ribasso, l’unica eccezione il Dow Jones che riesce a concludere la sessione sopra la parità.
Protagonista indiscusso della giornata odierna è stato proprio il petrolio che chiude sopra i 51$ al barile. Se l’accordo preso dai membri dell’Opec e non verrà confermato dalle future pubblicazioni sulle scorte, l’oro nero potrebbe arrivare a toccare anche i 60$/b a breve termine.

Gli indici europei chiudono la loro sessione al ribasso, solo Piazza Affari rimane regina grazie ai titoli energetici che hanno spinto l’indice italiano oltre i 17000 punti.

I Future asiatici hanno seguito nuovamente il rally del petrolio, infatti gli acquisti sono aumentati durante la sessione americana.

La coppia EUR/USD, dopo essere scesa sotto quota 1,0590 all’apertura di Wall Street, ritorna a essere scambiata a 1,0665 a fine seduta americana. Da un paio di giorni la coppia continua a muoversi in questo range nell’attesa dei dati sulla disoccupazione americana che verranno pubblicati domani pomeriggio. Quale direzione prenderà?

L’unica parte debole sono proprio le commodities, le quali potrebbero essere prese in considerazione nel breve termine dati i prossimi appuntamenti macroeconomici.

Non resta che attendere l’appuntamento più importante della settimana con la massima cautela. La direzionalità non è ancora sulla stessa rotta per molti mercati, basta osservare l’anomalia dei mercati europei che non hanno gioito del rally del petrolio.

Chi vuole essere portato per mano e vuole, guadagnare costantemente sui mercati puo’ sottoscrivere l’abbonamento al Blog Riservato

Piazza Affari: titoli selezionati con probabile MAX/MIN e livelli di trading

In questa sezione curata dallo Staff di Proiezionidiborsa, riportiamo giornalmente i titoli che hanno dato un probabile segnale di minimo o di massimo.

Questi dati esulano dalla nostra operatività nel Blog Riservato, ma sono segnali che verranno spiegati in un prossimo Ebook. Nel momento in cui l’ordine è eseguito, si posiziona uno stop-loss sotto il minimo/sopra il massimo della giornata.

Se la posizione diventa profittevole, si utilizza un trailing stop per proteggere una parte del guadagno teorico raggiunto.

Titoli con probabile MINIMO (entrare LONG)

Nessuno

Titoli con probabile MASSIMO (entrare SHORT)

ENI

ENTRY LEVEL = 12.64

STOP = 13.33

Generali

ENTRY LEVEL = 11.58

STOP = 12.20

Luxottica

ENTRY LEVEL = 48.57

STOP = 49.92

Moncler

ENTRY LEVEL = 15.13

STOP = 15.34

SAIPEM

ENTRY LEVEL = 0.3901

STOP = 0.4241

STM

ENTRY LEVEL = 9.29

STOP = 9.65

TENARIS

ENTRY LEVEL = 14.20

STOP = 15.18

In questa nuova sezione riportiamo giornalmente quei titoli che mostrano una compressione della volatilità e che potrebbero essere in procinto di “esplodere”.

NOTA BENE: in questa sezione non viene indicato in che direzione il titolo esploderà, ma solo che sta per farlo

EXOR

 

 

Borse contrastate. I titoli per il 2 dicembre ultima modifica: 2016-12-02T07:05:18+00:00 da redazione

Ricevi subito un e-book in omaggio!

Basta inserire la tua mail per scaricare subito il nostro e-book!

La tua privacy è tutelata al 100% secondo il D.L. 196/2003.
In qualsiasi momento potrai cancellarti dalla lista.